TITOLO III. - LA STRUTTURA

a) L’Assemblea

Art. 14

Composizione

1. L’Assemblea della Federazione si compone dei delegati delle societ ed associazioni ad

essa affi liate, che vi partecipano, con eguali diritti, alle condizioni stabilite dal successivo articolo

16.

2. Partecipano all’Assemblea della Federazione senza diritto al voto: i Presidenti d’Onore e i

Membri d’Onore della Federazione; il Presidente ed il Vice-Presidente della Federazione; i compo-nenti

ed i membri di diritto del Consiglio Federale e dei Consigli delle Leghe; il Presidente della Corte

Federale; il Presidente della C.A.F.; il Presidente della Co.Vi.So.C.; i rappresentanti delle organiz-zazioni

dei calciatori e degli allenatori, maggiormente rappresentative nell’ ambito delle rispettive

categorie, riconosciute dal Consiglio Federale.

3. I lavori dell’Assemblea della Federazione sono diretti da un Presidente, eletto al suo interno

dai delegati con votazione palese. Il Presidente assistito dal Segretario Generale della Federa-zione.

4. Nel caso di vacanza della maggioranza dei componenti del Consiglio Federale eletti dall’As-semblea,

il Consiglio Federale decade. L’Assemblea convocata nel termine di trenta giorni dal

Presidente della Corte Federale per procedere a nuove elezioni entro sessanta giorni. In tale peri-odo

le funzioni del Consiglio Federale, limitatamente alla ordinaria amministrazione, sono assunte

dal Presidente della Corte Federale.

5. Non possono rappresentare le societ e le associazioni gli arbitri in attivit, coloro che svol-gono,

nell’ambito della Federazione, attivit professionistica e quanti risultino colpiti da sanzioni

disciplinari in corso di esecuzione.

6. Ogni societ ed associazione pu essere rappresentata da un solo delegato. Ciascun dele-gato

pu rappresentare altre due societ purch appartenenti alla medesima Lega della propria.

Le assemblee dei Comitati Regionali della Lega Nazionale Dilettanti e quelle delle associazioni o

societ che svolgono attivit esclusiva nel Settore giovanile e scolastico possono conferire mandato

collettivo ad un solo delegato per la rappresentanza di societ ed associazioni in numero non supe-riore

a quaranta.

7. Le operazioni di verifi ca dei poteri e di scrutinio dei voti vengono espletate dalla C.A.F., costi-tuita

in speciale collegio di garanzia elettorale.

Art. 15

Convocazione

1. L’Assemblea convocata, in via ordinaria, dal Presidente Federale al termine della stagione

in cui si celebrano i giuochi olimpici e comunque entro i primi tre mesi dell’anno successivo..LE CARTE FEDERALI 2000 - STATUTO 10

2. L’Assemblea convocata, in via straordinaria, dal Presidente Federale o, per decisione del

Consiglio Federale, quando ricorrano gravi circostanze o per procedere a modifi che dello Statuto.

convocata altres quando ne facciano richiesta scritta la met pi una delle societ ed associa-zioni

aventi diritto di voto, computato nel numero almeno un terzo delle societ ed associazioni di

ciascuna Lega.

3. Nel caso di vacanza della carica di Presidente Federale, l’Assemblea convocata nel ter-mine

di trenta giorni dal Presidente della Corte Federale per procedere a nuove elezioni entro ses-santa

giorni. In tale periodo le funzioni del Presidente Federale, limitatamente alla ordinaria ammi-nistrazione,

sono assunte dal Vice-Presidente Federale.

Art. 16

Costituzione e deliberazione

1. L’Assemblea Federale validamente costituita, in prima convocazione, con la presenza di

delegati che rappresentino la met pi uno delle societ ed associazioni aventi diritto di voto; in

seconda convocazione, con la presenza di delegati che rappresentino almeno un terzo delle societ

ed associazioni aventi diritto di voto.

2. Le deliberazioni dell’Assemblea sono adottate a maggioranza dei voti validi espressi, compu-tati

in essi almeno un terzo dei voti espressi dalle societ ed associazioni di ciascuna Lega, secondo

l’effettiva rappresentanza in Assemblea.

3. Hanno diritto di voto soltanto i delegati delle societ ed associazioni affi liate che abbiano

portato a termine gli ultimi tre campionati consecutivi.

4. La convocazione delle Assemblee effettuata con Comunicato Uffi ciale pubblicato almeno

venti giorni prima della seduta.

Art. 17

Funzioni

1. L’Assemblea adotta lo Statuto Federale. Sono, inoltre, di competenza dell’Assemblea:

l’esame e la discussione della relazione quadriennale del Consiglio Federale; l’esame e la discus-sione

della gestione contabile quadriennale della Federazione.

2. Nomina a vita, a maggioranza dei tre quarti dei votanti, su proposta del Consiglio Federale,

per particolari benemerenze acquisite verso la Federazione, i Presidenti d’ ;Onore ed i Membri

d’Onore della F.I.G.C..

3. Elegge, per un quadriennio olimpico, il Presidente Federale, il Vice-Presidente Federale e

dodici Consiglieri Federali. Elegge, inoltre, il Presidente della Corte Federale, tre Revisori dei Conti

effettivi ed uno supplente..LE CARTE FEDERALI 2000 - STATUTO 11

b) Il Presidente Federale, il Vice-Presidente

e il Comitato di gestione

Art. 18

Presidente Federale e Vice-Presidente

1. Il Presidente Federale rappresenta la Federazione nella sua unit e ne ha la rappresentanza

legale.

2. Il Presidente Federale adotta, sotto la sua responsabilit, i provvedimenti di ordine ammi-nistrativo,

tecnico e sportivo corrispondenti alle attribuzioni riconosciute dal presente Statuto alla

F.I.G.C. e non specifi camente devoluti ad altri organi.

3. Per particolari ed urgenti motivi, il Presidente Federale, sentito il Vice-Presidente nonch,

nelle materie di cui all’art. 19, il Comitato di gestione, pu adottare e rendere immediatamente ese-cutivi

i provvedimenti di competenza del Consiglio Federale. Tali provvedimenti vanno sottoposti a

ratifi ca del Consiglio Federale nella prima riunione utile. La mancata ratifi ca comporta la immediata

decadenza degli stessi.

4. Il Presidente convoca e presiede il Comitato di gestione ed il Consiglio Federale. Convoca

e presiede l’Assemblea dei Consigli, alla quale sottopone, almeno una volta l’anno, una dettagliata

relazione sul lavoro svolto e sui risultati conseguiti.

5. Il Vice-Presidente della Federazione svolge, oltre le funzioni attribuitegli dal presente Statuto,

funzioni vicarie, in assenza o impedimento del Presidente, o funzioni da questo delegate. In caso

di assenza del Vice-Presidente, le funzioni vicarie sono assunte dal membro del Consiglio Federale

pi anziano nella carica o, in caso di parit, pi anziano per et. In caso di dimissioni o decadenza

del Vice-Presidente, il Consiglio Federale elegge il nuovo Vice-Presidente a maggioranza, con il

voto favorevole dei tre quarti dei Consiglieri eletti dall’Assemblea.

6. Per l’elezione del Presidente Federale e del Vice-Presidente, l’ Assemblea Federale vota

sulle candidature presentate alla Segreteria Federale dai Consigli di Lega almeno cinque giorni

liberi prima della data per la quale l’Assemblea stata convocata. Le candidature a Presidente

devono essere accompagnate da un documento programmatico sulle attivit della F.I.G.C. per il

quadriennio olimpico.

7. L’elezione del Presidente Federale e del Vice-Presidente Federale avviene al primo scrutinio

quando un candidato riporti la maggioranza dei voti espressi dalle societ ed associazioni rappre-sentate

in Assemblea e consegua almeno un terzo dei voti espressi dalle societ ed associazioni

di ciascuna Lega, secondo l’effettiva rappresentanza in Assemblea. Se tale maggioranza non

conseguita si procede a ballottaggio tra i due candidati che abbiano riportato la pi elevata somma

percentuale dei voti espressi dai delegati di ciascuna Lega. eletto il candidato che ottiene il mag-gior

numero di voti, purch consegua almeno un terzo dei voti espressi dalle societ ed associazioni

di ciascuna Lega, secondo l’effettiva rappresentanza in Assemblea.

8. In caso di dimissioni o decadenza del Presidente Federale, il Presidente della Corte Federale

procede alla convocazione dell’Assemblea secondo la procedura prevista all’art. 15 del presente

Statuto.. LE CARTE FEDERALI 2000 - STATUTO 12

Art. 19

Comitato di gestione

1. Il Comitato di gestione composto dal Presidente Federale, dal Vice-Presidente Federale

e da due Consiglieri Federali designati, a maggioranza dei tre quarti dei componenti, dal Consiglio

Federale.

2. Il Comitato di gestione coadiuva il Presidente Federale nello svolgimento delle funzioni di

natura contabile-amministrativa e cura la predisposizione del bilancio preventivo, delle eventuali

variazioni e del bilancio consuntivo per la successiva sottoposizione al Consiglio Federale.

c) Il Consiglio Federale

Art. 20

Elezione e composizione

1. Il Consiglio Federale si compone del Presidente Federale, del Vice-Presidente Federale,

dei Presidenti delle tre Leghe, di un Vice-Presidente della Lega Nazionale Dilettanti nominato dalla

Lega stessa, di dodici Consiglieri Federali eletti dalla Assemblea, del Presidente dell’A.I.A., del Pre-sidente

Delegato al Settore Tecnico e del Presidente Delegato al Settore per l’ attivit giovanile e

scolastica.

2. Partecipano al Consiglio Federale, con voto consultivo, i Presidenti d’ Onore della Federa-zione.

3. Possono essere invitati, in relazione alla materia all’ordine del giorno, il Presidente della

Co.Vi.So.C., i rappresentanti delle organizzazioni dei calciatori e degli allenatori, maggiormente

rappresentative nei rispettivi ambiti, riconosciute dal Consiglio Federale e persone investite da par-ticolari

incarichi o qualifi che federali.

4. I Consiglieri Federali eletti dall’Assemblea sono fi ssati nella proporzione di tre membri per

la Lega Nazionale Professionisti, di tre membri per la Lega Professionisti Serie C e di sei membri

per la Lega Nazionale Dilettanti. Per l’elezione dei Consiglieri Federali richiesto il conseguimento

della maggioranza relativa dei voti della Lega di appartenenza e contemporaneamente di almeno un

terzo dei voti di ciascuna delle altre due Leghe. In caso di vacanza di uno dei Consiglieri si procede

ad elezioni suppletive, che si svolgono presso la Lega di appartenenza del seggio vacante, con

verifi ca dei poteri da parte del Consiglio Federale.

5. Le adunanze del Consiglio Federale sono convocate dal Presidente Federale e si svolgono

con la presenza di almeno la met pi uno dei membri di cui al comma 1. Le decisioni sono adottate

a maggioranza dei Consiglieri votanti, salvo ipotesi di maggioranza qualifi cata.

6. La decadenza per qualsiasi causa del Consiglio Federale non si estende agli organi del-l’A.

I.A., agli organi di giustizia sportiva e al Collegio dei Revisori dei Conti.. LE CARTE FEDERALI 2000 - STATUTO 13

Art. 21

Funzioni

1. Il Consiglio Federale, fatte salve le funzioni attribuite all’ Assemblea, l’organo normativo, di

indirizzo generale e di amministrazione della F.I.G.C..

2. Il Consiglio Federale emana le norme organizzative interne; il codice di giustizia sportiva;

le norme di contabilit; le norme per il controllo delle societ calcistiche professionistiche; l’Ordi-namento

degli Uffi ci della F.I.G.C.. Approva inoltre le norme sull’ordinamento interno delle Leghe,

nonch dell’A.I.A., del Settore Tecnico e del Settore per l’ attivit giovanile e scolastica proposte dai

rispettivi Consigli Direttivi.

3. Su proposta del Presidente Federale:

a) approva i programmi di carattere internazionale della F.I.G.C. e ne segue lo svolgimento;

b) approva il bilancio preventivo e le eventuali variazioni, nonch il bilancio consuntivo della

Federazione;

c) delibera gli atti di straordinaria amministrazione;

d) stabilisce e coordina l’attivit agonistica demandata alle Leghe e delibera sull’ordinamento

dei campionati e sui loro collegamenti;

e) esamina i ricorsi delle societ ed associazioni concernenti l’ inquadramento delle stesse

nelle Leghe, adottando i provvedimenti del caso;

f) esercita il controllo, attraverso il conto consuntivo annuale, della gestione amministrativa

delle Leghe;

g) nomina il Presidente ed i membri della C.A.F. ed i membri della Corte Federale;

h) nomina i Presidenti Delegati al Settore Tecnico e al Settore per l’ attivit giovanile e scola-stica;

i) nomina il Presidente ed i membri della Commissione per la vigilanza e il controllo delle

societ calcistiche professionistiche (Co.Vi.So.C.);

l) pu dichiarare la decadenza dei dirigenti preposti a tutti gli organismi operanti nell’ordina-mento

defi nito dal presente Statuto nominando, ove occorra, un Commissario Straordinario al quale

fi ssa limiti e termini dei poteri;

m) designa il Segretario Generale della Federazione.

4. Il Consiglio Federale pu inoltre esprimere, su richiesta del Presidente o su proposta di un

suo membro, indirizzi in merito ad ogni situazione che comunque interessi l’attivit tecnico-sportiva

della Federazione e lo svolgimento del giuoco del calcio.

5. Ogni membro del Consiglio Federale pu rivolgere interrogazioni, anche in forma scritta,

al Presidente Federale. Questi tenuto a rispondere non oltre la prima seduta successiva del Con-siglio..LE CARTE FEDERALI 2000 - STATUTO 14

d) L’Assemblea dei Consigli

Art. 22

Composizione e funzioni

1. L’Assemblea dei Consigli svolge funzioni consultive in materia di politica sportiva.

2. formata dal Consiglio Federale e dai Consigli delle Leghe riuniti in sessione plenaria. Vi

partecipano altres il Presidente della Co.Vi.So.C. e i rappresentanti delle organizzazioni dei calcia-tori

e degli allenatori, maggiormente rappresentative nei rispettivi ambiti, riconosciute dal Consiglio

Federale.

3. Il Presidente Federale convoca, almeno una volta all’anno, l’ Assemblea dei Consigli dove

svolge una relazione sul lavoro svolto e sui risultati conseguiti.

e) Cariche federali

Art. 23

Requisiti e incompatibilit

1. Possono essere eletti o nominati alle cariche previste dal presente Statuto e dalle norme da

questo richiamate i cittadini italiani maggiorenni di et, muniti della capacit elettorale politica attiva

e passiva, e che non siano stati colpiti da provvedimenti disciplinari sportivi per inibizione o squali-fi

ca complessivamente superiore ad un anno. Per l’elezione o la nomina a cariche direttive sportive,

esclusa la partecipazione ad organi collegiali, richiesto altres che i candidati non abbiano com-piuto

il settantesimo anno di et.

2. La qualifi ca di componenti gli organi federali centrali incompatibile con qualsiasi altra carica

federale elettiva centrale o periferica. Le cariche di componenti il Collegio dei Revisori dei Conti e

della Co.Vi.So.C., di membro degli organi di giustizia centrali o periferici, nonch quelle di arbitro

sono incompatibili con qualsiasi carica di societ o associazione affi liata alla F.I.G.C..

3. La carica di Presidente e Vice-Presidente della F.I.G.C. incompatibile con ogni altra carica

federale, di Lega o di societ od associazione.

4. In caso di incompatibilit l’interessato tenuto ad optare, entro un mese, per una delle cari-che

di spettanza. In difetto di tale opzione l’assunzione della nuova carica implica di diritto la deca-denza

da quella precedentemente ricoperta..