TITOLO IV - DISCIPLINA DEI CALCIATORI

IN CAMPO

Art. 71

Identifi cazione dei calciatori

1. L’arbitro, prima di ammettere nel recinto di giuoco i calciatori, deve con trollare che i dati

dei documenti di identifi cazione corrispondano a quelli tra scritti nell’ elenco di gara. Deve altres

provvedere ad identifi carli in uno dei seguenti modi:

a) attraverso la propria personale conoscenza;

b) mediante un documento di riconoscimento uffi ciale rilasciato dalle Au torit competenti;

c) mediante una fotografi a autenticata dal Comune di residenza o da altra Autorit all’uopo

legittimata o da un Notaio;

d) mediante apposite tessere eventualmente rilasciate dalle Leghe, dal Set tore per l’Attivit

Giovanile e Scolastica e dai Comitati.

Art. 72

Tenuta di giuoco dei calciatori

1. I calciatori sin dall’inizio della gara debbono indossare maglie recanti sul dorso la seguente

numerazione progressiva: n. 1 il portiere; dal n. 2 al n. 11 i calciatori degli altri ruoli; dal n. 12 in poi

i calciatori di riserva.

2. Il Capitano deve portare, quale segno distintivo, un bracciale di colore diverso da quello della

maglia.

3. Le Leghe ed il Settore per l’Attivit Giovanile e Scolastica stabiliscono a quale squadra com-pete

cambiare maglia nei casi in cui i colori siano con fondibili.

4. Non consentito apporre sugli indumenti di giuoco distintivi o scritte di natura politica o con-fessionale.

E consentito, invece, apporre sugli stessi non pi di due marchi pubblicitari, della natura

e delle dimensioni fi ssate dal Consiglio Federale e con la preventiva autorizzazione dei competenti

organi delle Leghe e del Settore per l’Attivit Giovanile e Scolastica.

4.bis. L’indumento eventualmente indossato sotto la maglia di giuoco potr recare esclusiva-mente

il marchio dello sponsor tecnico di dimensioni non superiori alle misure regolamentari.

La mancata osservanza di questa disposizione, risultante dal referto degli uffi ciali di gara,

comporter l’applicazione dell’ammenda.

5. Per le sole gare della Lega Nazionale Professionisti (Campionati di Serie A, Serie B, Coppa

Italia, Supercoppa di Lega) i calciatori devono indossare per tutta la durata di una stagione sportiva

una maglia recante sempre lo stesso numero. Inoltre, ogni maglia deve essere personalizzata sul

dorso col cognome del calciatore che la indossa. La Lega Nazionale Professionisti detta le relative

disposizioni applicative.. LE CARTE FEDERALI 2000 - NORME ORGANIZZATIVE NTERNE DELLA F.I.G.C. 71

Art. 73

Comportamento dei calciatori in campo

1. Prima di iniziare la gara, le squadre devono salutare il pubblico. I Capi tani devono salutare

gli uffi ciali di gara.

2. Una gara non pu essere iniziata o proseguita nel caso in cui una squa dra si trovi, per qual-siasi

motivo, ad avere meno di sette calciatori partecipan ti al giuoco.

3. Non consentito ai calciatori rivolgersi agli uffi ciali di gara esprimendo apprezzamenti o pro-teste.

Il solo Capitano, che responsabile della condotta dei calciatori della propria squadra, ha

diritto di rivolgersi all’arbitro, a giuoco fermo od a fi ne gara, per esprimere, in forma corretta ed in

modo non ostru zionistico, riserve o per avere chiarimenti.

4. dovere del Capitano coadiuvare gli uffi ciali di gara ai fi ni del regolare svolgimento della

gara e provvedere a reprimere ogni intemperanza dei calciatori della propria squadra. Eventuali

infrazioni commesse dal Capitano nell’adempimento del proprio compito comportano aggravamento

delle sanzioni a suo carico.

Art. 74

Sostituzione dei calciatori

1. Nel corso delle gare di campionato e nelle altre gare di manifestazioni uffi ciali organizzate

dalle Leghe, dalle Divisioni e dai Comitati Regionali della Lega Nazionale Dilettanti, in ciascuna

squadra possono essere sostituiti tre calciatori, indipendentemente dal ruolo ricoperto.

2. Nel corso delle gare organizzate dal Settore per l’Attivit Giovanile e Sco lastica in ambito

Locale, Provinciale e Regionale e dai Comitati Provinciali della L.N.D., nonch nel corso delle gare

ri servate ai calciatori di sesso femminile organizzate in ambito Regionale e Provinciale, in ciascuna

squadra, possono essere sostituiti fi no ad un massimo di sette calciatori, indi pendentemente dal

ruolo ricoperto.

3. I calciatori espulsi non possono essere sostituiti da quelli di riserva.

4. I calciatori di riserva, fi nch non partecipano al giuoco, debbono prendere posto, indossando

una tuta, sulla panchina assegnata alla propria squadra e sono soggetti alla disciplina delle persone

ammesse nel recinto del campo.

5. I calciatori eventualmente inibiti a prendere parte al giuoco prima che la gara abbia inizio

possono essere sostituiti soltanto da calciatori di riserva iscritti nell’ elenco consegnato all’arbitro.

6. I calciatori di riserva iscritti nell’elenco consegnato all’ arbitro, che ven gano espulsi prima che

la gara abbia inizio od anche durante lo svolgimento della stessa, non possono essere sostituiti..